Project Description

Dopo essermi arruolato nelle Guardie di Pubblica Sicurezza nel 1976, ho prestato servizio presso la DIGOS e la Squadra Antiterrorismo a Napoli. Trasferito a Catania nel 1984, nel 1993 sono stato chiamato a fare parte della nascente Direzione Investigativa Antimafia (D.I.A.) e vi sono rimasto sino alla fine della carriera raggiungendo il grado di Commissario della Polizia di Stato. Durante il ventennio di permanenza alla D.I.A. oltre a portare a termine numerosissime indagini di Polizia Giudiziaria che permettevano l’arresto e le successive condanne di appartenenti ad organizzazioni mafiose, ho acquisito notevole esperienza in sequestri di beni appartenenti a dette organizzazioni, studiando inoltre le modalità delle organizzazioni criminali di infiltrarsi in ambienti politici ed imprenditoriali, per prendere parte ad appalti pubblici e così compartecipare attivamente alla vita pubblica, con notevole danno per i cittadini che avevano delle opere pubbliche scadenti, in quanto costruite con materiali non corrispondenti a quanto dichiarato negli appalti e con enormi introiti per le organizzazioni mafiose e per gli imprenditori e politici collusi;

Nel 2013 ho pubblicato un libro dal titolo “CARNE DA MACELLO” edito da Altromondo editore. Il testo racconta, denunciandolo pubblicamente, moltissimi episodi in cui, durante le attività di indagine venivano coinvolti in “affari di mafia” personaggi delle Istituzioni che, per svariati motivi, non venivano perseguiti. Vengono inoltre svelati retroscena, non conosciuti all’opinione pubblica, relativi alla così detta “trattiva Stato-mafia”, nella quale lo scrivente ha avuto un ruolo attivo, per le quali è stato teste più volte nei processi trattanti tale materia e nei processi relativi alla strage di via D’amelio dove perse la vita il Giudice Borsellino e quasi tutta la sua scorta . Principalmente il libro è stato scritto per onorare la memoria di Magistrati, uomini Politici e appartenenti alle Forze dell’Ordine, caduti per qualcosa in cui credevano nel nome di un’ideale di legalità e giustizia. Uomini che hanno portato avanti il proprio incarico applicando la legge con onestà e rigore, ignorando indebite pressioni o volontà diverse. Un libro scritto per celebrare chi non ha ceduto di un millimetro al malaffare dilagante nelle Istituzioni, pagandone le conseguenze con il bene più alto, la vita.

Ho deciso di far parte del Movimento 5 Stelle per poter portare un contributo con la mia esperienza e poter contrastare le infiltrazioni mafiose in affari pubblici in difesa dei cittadini onesti.